Infertilità

Si definisce infertile una coppia che non riesce ad ottenere una gravidanza dopo almeno 12-18 mesi di rapporti liberi, non protetti.

In Italia ricerche statistiche accreditate registrano un’incidenza del 10-15% di coppie infertili.

L’età femminile è la variabile singola più importante nell’influenzare una procreazione . La fecondità a 25 aa si riduce al 50% a 35 aa, al 25% a 38 aa ed è < 5% nelle donne over 40.

Nel termine infertilità si intendono sia la condizione di sterilità (impossibilità assoluta di ottenere una gravidanza spontanea) che di ipofertilità di coppia dove sono presenti alterazioni che non sono incompatibili con la possibilità di ottenere una gravidanza spontanea.

Si stima che l’ infertilità nel 35% sia dovuta ad una causa femminile nel 30% ad una causa maschile e nel 20% a fattori attribuibili ad entrambi i partners. Rimane un 15% dei casi in cui l’ infertilità rimane inspiegata pur dopo opportuni accertamenti diagnostici

Infertilità maschile

Sterilità maschile

  • azoospermie
  • difetti strutturali su base genetica degli spermatozoi
  • disturbi dell’ eiaculazione ( retrograda o aneiaculazione)
  • deficit erettivo grave
  • patologie nell’ emissione dello sperma ( ipospadia)

Ipofertilità

  • oligoastenoteratospermie
  • anticorpi antispermatozoi